Cookies are small text files downloaded to your computer each time you visit a website. When you return to websites, or you visit websites using the same cookies, they accept these cookies and therefore your computer or mobile device.

Editorial

A MESSAGE FROM GIANCARLO PERINI, PUBLISHER.

Car designers around the world, please help us to raise this baby. Make it yours.

Yes, you can!

Through the past five years I have been running a blog dedicated to car design with an experimental approach. I was eager to establish a bridge with the design community and to gain experience on the web.

Now, time has come for a new project with broader goals, focuses and reach.

The goal is to establish a very lively «Café littéraire» where professional designers, design educators and students, car and design enthusiasts meet, show their ideas, discuss design matters and trends, contribute with their own reports and stories to the development of a modern design culture, with past experiences and inputs from different cultures.

Please subscribe to our " Newsletter" to keep up with the progress Automotive Design Club International.

And, please, invite all your friends to join us, here and now.

Work is in progress. Be part of it!
Link to comments and suggestions.

Login Form

Logo Bertone 2012 bianco

For English, click here

 

Al gruppo Bertone serve una vera leadership.

 

Da mesi, il mondo del design automobilistico, che va a Torino a Detroit, Tokyo, Pechino passando per Wolfsburg, Ingolstadt e Parigi, si chiede cosa diavolo stia succedendo alla Bertone.
Da mesi nessuno sembra in grado di dare una risposta perché (a giudicare dalle carte raccolte nei vari registri per far luce sulle micro-società che costituisco il mini-gruppo Bertone) l’intreccio è talmente complesso e confuso da impedire di capire cosa sia successo in questi ultimi, devastanti, anni.
Una complessità i cui fini sono tutt’altro che chiari, se non addirittura sospetti.

Al centro di tutto c’è ancora la vedova di Nuccio Bertone, la signora Ermelinda Cortese, alias Lilli Bertone, e attorno a lei una corte tanto costosa quanto, a giudicare dai bilanci, inefficiente. Forse incapace. Probabilmente più attenta al proprio particulare che alle proprie responsabilità nei confronti delle società di cui fanno parte, amministrano o dirigono. Sono troppi i dipendenti e collaboratori a riferire «horror stories» e disastri.

  • Lilli-Bertone-a-Villa-este
  • Lilli-Bertone-a-Villa-este
    Lilli-Bertone-a-Villa-este

    Michael Robinson, l’ultimo direttore del design della carrozzeria torinese non vuole più parlarne, dice di essere stato indotto dal suo collega Sandro Colella (procuratore e il direttore commerciale della Stile Bertone) a creare con Daniele Cornil un centro stile “complementare” (o alternativo?) chiamato CR Design (per Cornil-Robinson), azienda da lui stesso definita “farlocca” e prontamente dismessa dopo pochi mesi. Robinson afferma di essere uscito dalla società pochi giorni dopo la sua costituzione, perdendo il suo investimento nella nuova società.

    StartPrev12345NextEnd